© enterlinedesign/Shutterstock.com
© enterlinedesign/Shutterstock.com

Famiglie ospitanti

Le famiglie ospitanti sono un’importante componente dello scambio giovanile internazionale. Che si tratti di scambi scolastici, volontariato o soggiorni linguistici, le famiglie ospitanti fanno sì che avvenga l'importante integrazione sociale dei giovani nelle varie forme di scambio. Le famiglie ospitanti danno una visione d’insieme della propria vita quotidiana e della propria cultura ai giovani, e stringono delle amicizie con i loro "protetti" spesso per tutta la vita. Non solo i giovani possono trarre beneficio da questa situazione, ma anche le stesse famiglie ospitanti. Anche le famiglie ospitanti possono beneficiare del contatto intensivo con li giovane ospitato. Grazie alla relazione con il giovane ospitato che appartiene ad un'altra cultura si possono anche promuovere le competenze interculturali.  


Essere una famiglia ospitante
Le famiglie ospitanti offrono un ponte verso la società del paese ospitante e svolgono un ruolo importante nell'integrazione sociale dei giovani. Per essere una famiglia ospitante non servono né bambini della stessa età, né una stanza libera o altri tipi di comfort. Vengono chiamate "famiglie ospitanti" le economie domestiche che offrono domicilio ai giovani durante il loro scambio. Un letto libero e un grande cuore sono sufficienti e sono una condizione necessaria per poter accogliere un giovane ospite. Ai sensi dello statuto senza scopo di lucro dell'associazione, le famiglie ospitanti di Intermundo accolgono i giovani a carattere gratuito. Ciò significa che le famiglie ospitanti si occuperanno del vitto e dell’alloggio dei giovani. La loro motivazione nell’accogliere un giovane ospite è data dall'ospitalità, dall'apertura mentale e dall'interesse verso le altre culture.

 

I giovani vivono come un membro della famiglia a tutti gli effetti e con i conseguenti diritti e oneri.  Non ci si aspetta dalla famiglia ospitante che reciti la parte delle "guida turistica". Le famiglie ospitanti non sono tenute a parlare fluentemente nessuna lingua straniera, magari all'inizio dell'esperienza non conviene parlare dialetto e ci si può aiutare con dei gesti. È importante che la famiglia sia aperta, che abbia una buona porzione di buon umore, molta pazienza e che abbia piacere nello stare a contatto con i giovani.


Durata dello scambio e sostegno dell'organizzazione di scambio
La permanenza presso le famiglie ospitanti ha diverse durate che dipendono dal tipo di programma di scambio e dalla filosofia delle organizzazioni di scambio. Le organizzazioni affiliate di Intermundo cercano famiglie ospitanti per bambini, giovani e giovani adulti. Alcuni fanno dei soggiorni linguistici, altri frequentano una scuola, fanno del volontariato, un tirocinio o uno scambio di apprendisti.

Durante lo scambio scolastico un giovane ospite può rimanere presso una famiglia ospitante per tre mesi, mezz’anno o un anno intero. Nel caso del volontariato, dei soggiorni linguistici e dei campeggi, i giovani possono essere integrati all’interno delle famiglie per qualche settimana o anche per un anno. Le famiglie ospitanti alla pari sono allo stesso tempo famiglia ospitante e datore di lavoro. Esse accolgono i giovani per un periodo che varia dai sei ai dodici mesi, in modo che si possa istaurare un legame durante l'accudimento dei bambini. Le famiglie ospitanti e i bambini ospitati verranno naturalmente seguiti e sostenuti dai collaboratori dell'organizzazione.

Effetti

Un soggiorno all'estero durante la propria gioventù rappresenta un evento unico nella vita di un giovane in crescita e come famiglia ospitante si può senz'ombra di dubbio dare un’importante contributo alla riuscita dello scambio. Non è da meno nemmeno l’esperienza di accogliere un giovane nella propria famiglia e di integrarlo per un lungo periodo nella propria vita.

 

•          Cosa offre la famiglia ospitante ai suoi giovani ospiti

Le famiglie ospitante vengono giustamente viste come un ponte tra la società del paese ospitante ed il paese di provenienza del giovane. Facilitano l'integrazione sociale del giovane durante il suo scambio, integrandolo nella loro vita quotidiana, sostenendolo e affiancandolo in tantissime situazioni. Un’integrazione riuscita in una cultura estranea ha effetti su diverse competenze dei giovani in scambio: aumenta l'autostima, aiuta lo sviluppo personale e incrementa la creatività e la stabilità emotiva. Più intensivo è il contatto con la cultura estera, più si arricchiscono le competenze.

          Cosa offre il bambino ospite alle famiglie ospitanti

Aprire le proprie quattro mura ad un giovane straniero per un lungo periodo, rappresenta una grande chance anche per la famiglia ospitante. Attraverso il contatto intensivo e prolungato con giovani provenienti da altre culture, le famiglie hanno modo di rafforzare la propria sensibilità interculturale. Delle ricerche mostrano inoltre che le famiglie ospitanti hanno meno pregiudizi e stereotipi, e hanno un rapporto caratterizzato da meno conflitti è da maggiore sensibilità con le persone provenienti da culture diverse.

 

Si possono trovare maggiori informazioni sugli effetti degli scambi giovanili nella pubblicazione di Intermundo "Raccolta degli effetti dello scambio giovanile". Questa pubblicazione offre una visuale d’insieme attuale sui risultati scientifici degli effetti interculturali degli scambi.


Come si diventa famiglia ospitante?
Il primo passo è quello di scegliere un'organizzazione di scambio, con la quale ci si possa identificare. La maggior parte delle organizzazioni ha del materiale informativo sulla filosofia delle proprie famiglie ospitanti sul proprio sito. In seguito potete trovare una lista di tutte le organizzazioni certificate appartenenti ad Intermundo. Il secondo passo consiste nel contattare direttamente le organizzazioni. Esse sono molto felici di dare informazioni dettagliate e senz'obblighi sul tema delle famiglie ospitanti.