Qualità nello scambio giovanile

Lo scambio giovanile è una questione di fiducia. Una buona consulenza e la giusta preparazione, l’accompagnamento e il follow-up contribuiscono al successo dello scambio interculturale. Il certificato SQS di Intermundo richiede elevati standard di qualità. In questo modo l’associazione mantello garantisce un lavoro meticoloso da parte delle associazioni affiliate.


Nel settore dello scambio giovanile vi sono diversi fornitori di programmi come anni di scambio, impegno sociale o soggiorni alla pari. Per poter offrire un orientamento in questo mercato crescente e spesso estremamente complesso, e per poter continuamente migliorare le offerte, è stato sviluppato il certificato SQS Intermundo.

Le organizzazioni che offrono lo scambio giovanile e che sono premiate con il certificato SQS Intermundo, seguono dei dettagliati standard di qualità. Essi sono contenuti in 50 criteri di valutazione e vengono controllati a intervalli di tempo chiaramente definiti da parte della Associazione Svizzera per Sistemi di Qualità e di Management (SQS).

Le associazioni ricevono il contrassegno col l’esito positivo della revisione che rimane valido per la durata di 3 anni.

I criteri di valutazione si suddividono nei tre seguenti settori:

  • Consulenza e assistenza

  • Preparazione e follow-up

  • Sicurezza e continuità

  • Serietà e trasparenza

Il nostro documento di riferimento elenca i criteri più importanti per la qualità: le caratteristiche più importanti dello scambio giovanile verificato.

Intermundo garantisce per il lavoro meticoloso delle proprie organizzazioni affiliate. Anche nella preparazione e nel follow-up dei partecipanti, come anche nell’assistenza all’estero devono essere rispettati degli standard qualitativi definiti. Seguire questi standard è la condizione necessaria per poter essere membro di Intermundo.

Q_Label_It_2.jpg



«Lo scambio giovanile deve essere di qualità per essere prezioso per tutti. Per assicurarsene, Intermundo ha introdotto il certificato di qualità Intermundo-SQS.»

Christa Markwalder

Consigliera nazionale